DECRETO LIQUIDITA’ 5 passi per ottenere il finanziamento

Decreto Liquidita, cosa prevede?

Il Decreto liquidità permette l’ottenimento, per aziende e liberi professionisti, di un finanziamento garantito da Fondi pubblici (clicca qui per scaricare il documento ufficiale).

Con tali Fondi, sostanzialmente, lo Stato garantisce, in modo gratuito (e con tasso fortemente agevolato) prestiti alle imprese in difficoltà.

In particolare, per le piccole e medie imprese la garanzia dello Stato sarà del 100% e senza valutazione della situazione finanziaria della stessa.

I nuovi finanziamenti avranno durata massima di 6 anni, per un importo massimo di 25 mila euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi dell’anno 2019.

Il rimborso del capitale non decorre prima di 18 mesi dall’erogazione del prestito ovvero l’inizio del rimborso del prestito avverrà dopo 18 mesi dall’erogazione.

PRIMO PASSO:

Verifico i requisiti per l’accesso al finanziamento della mia azienda

  1. Avere sede in Italia e destinare i finanziamenti verso stabilimenti italiani;
  2. Non essere stata dichiarata impresa in difficoltà al 31 dicembre 2019 ma ha trovato o sta trovando difficoltà a fronte dell’emergenza COVID-19;
  3. Non avere già utilizzato il Fondo Centrale di Garanzia fino a capienza in periodi precedenti;

I finanziamenti potranno essere richiesti fino al 31/12/2020.

SECONDO PASSO:

Procedura di richiesta finanziamento. Come si fa?

Compilo il modulo per la richiesta. Digita qui per scaricare il modulo.

Ad oggi, per richiedere un prestito garantito dal fondo di garanzia, l’impresa sostanzialmente deve rivolgersi alla banca e richiedere espressamente la garanzia del fondo.

Salvo nuovi provvedimenti da parte del governo, la procedura dovrebbe essere la stessa, ma, al tempo stesso, molto più veloce. Il decreto, infatti, prevede che per questa tipologia di prestiti non debba essere aperta alcuna istruttoria (ossia nessuna indagine circa la sostenibilità dell’azienda richiedente per la restituzione dello stesso).

TERZO PASSO:

Verifico i parametri della mia azienda e determino il valore massimo del finanziamento che posso ottenere

I parametri per valutare l’importo finanziabile sono i seguenti:

  • 25% del fatturato al 31/12/2019 o ultimo bilancio approvato;

oppure

  • il doppio della spesa salariale annua 2019 o ultimo bilancio approvato;

Potranno essere richiesti anche più finanziamenti dalla stessa impresa nel rispetto dei parametri sopra indicati.

QUARTO PASSO:

Verifico le garanzie che posso ottenere

Fino a 499 dipendenti posso ottenere:

  1. 100% di garanzia pubblica per prestiti fino a Euro 25.000 SENZA verifica di merito creditizio ovvero senza la verifica da parte della banca della possibilità di restituzione del debito;
  2. 100% di garanzia pubblica per prestiti fino a Euro 800.000 ma con verifica del merito creditizio;
  3. 90% di garanzia pubblica per prestiti superiori a Euro 800.000 con un tetto massimo di 5 milioni di Euro e verifica del merito creditizio; è comunque estendibile fino al 100% richiedendo l’intervento di Confidi, consorzio di garanzia collettiva dei fidi.

QUINTO PASSO:

Verifico la durata del finanziamento e le condizioni

Il finanziamento sarà concesso con le seguenti durate:

durata di 6 anni con un preammortamento (ovvero periodo in cui non si pagherà alcuna rata) di 12, 18 o 24 mesi

CONDIZIONI:

Le condizioni potranno essere le seguenti:

  • Finanziamenti per le piccole e medie imprese: 25 punti base il primo anno, 50 punti base il secondo anno, 100 punti base per il terzo, quarto, quinto e sesto anno;
  • Finanziamenti per le imprese diverse dalle piccole e medie: 50 punti base il primo anno, 100 punti base il secondo anno e terzo anno, 200 punti base dal quarto al sesto anno;

Il costo complessivo sarà costituito dal costo del finanziamento specifico – tasso d’interesse incluso il margine- definito da ciascun soggetto finanziatore (ad esempio banche etc) e dal costo della garanzia.

Le commissioni saranno limitate al recupero dei costi e il costo dei finanziamenti coperti da garanzia dovrà essere inferiore al costo normalmente applicato per operazioni con le medesime caratteristiche.

Attenzione: consigliamo di chiedere sempre le condizioni alla propria banca al fine di verificare il costo effettivo del finanziamento ottenuto.

Ricordiamo che si tratta di un finanziamento che, seppur garantito da fondi pubblici, va comunque restituito. Consigliamo quindi di verificare sempre con attenzione la propria situazione finanziaria e la sostenibilità dello stesso nel medio/lungo termine.

9 thoughts on “DECRETO LIQUIDITA’ 5 passi per ottenere il finanziamento

    Buongiorno, come previsto dal Decreto la banca non deve fare alcuna pratica di merito creditizio. E’ comunque necessario un rapporto bancario attivo o deve attivarne uno, per inviare la richiesta. Siamo a disposizione. Ci scriva se ha necessità. Francesca Bontempi

    La risposta dovrrebbe arrivare in 30 giorni dalla richiesta. Diversamente meglio contattare la banca per capire le tempistiche.

    Se accedo al prestito di € 25.000 senza merito creditizio posso poi richiedere anche un’altro finanziamento con valutazione creditizia di importo superiore? (Naturalmente rientrando nei parametri previsti)

    Buongiorno Marco, tecnicamente lei può accedere alle garanzie fino al 25% del suo fatturato fino al 31.12.2020.
    Quindi può richiedere la prima tranche dei 25.000 euro con la garanzia al 100% e successivamente presentare nuova richiesta per la differenza fino alla concorrenza del 25% del suo fatturato.
    Le due richieste hanno la distinzione tra il livello delle garanzie e la valutazione della banca.

    Santo. La banca pyo’ rifiutarsi di dare il prestito ad una societa’ perche’ l”amministratore ha un iscrizione alla centrale rischi di banca italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *