Cosa cambia con la nuova Legge di Bilancio.

Di seguito, le novità previste per il 2020, in vigore a partire dal primo gennaio.

IPER AMMORTAMENTO e SUPER AMMORTAMENTO vengono sostituiti dai seguenti crediti d’imposta:

=> Per l’acquisto di beni strumentali con aliquota al 6%;

=> Per l’acquisto di beni strumentali 4.0:

  1. con aliquota al 40% per importi  fino a 2,5 milioni di euro;
  2. con aliquota al 20% per gli investimenti da 2,5 milioni di euro a 10.

L’iper ammortamento potrà essere fruito in 5 anni e già a decorrere dal gennaio dell’anno successivo a quello di entrata in funzione e interconnessione dei beni, come chiarito dall’Agenzia delle entrate con la risoluzione 110/E del 31.12.2019.

Per i beni immateriali (in servizi e software digitali)  l’aliquota arriverà al 15% (con limite massimo fino a 105 mila €) e tale credito potrà essere fruito in 3 anni. Rientrano in quest’ambito gli acquisti di software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni, inerenti a investimenti in beni materiali Industria 4.0.

Significative altresì le novità apportate alla normativa sul CREDITO D’IMPOSTA R&S, INNOVAZIONE E DESIGN che non sarà più calcolato sulle spese incrementali, ma sul valore assoluto della spesa.

Inoltre, non sarà più prevista la soglia minima pari a 30.000,00€ e la soglia massima annuale del credito passerà da 10 milioni a 3 milioni di euro: il credito sarà riconosciuto al netto delle altre sovvenzione o dei contributi a qualunque titolo ricevuti per le stesse spese ammissibili, con la conseguente introduzione del divieto di cumulabilità.

Di seguito i dettagli:

  1. Aliquota del 12% per la Ricerca e sviluppo ’ e cioè per attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale ;
  2. Aliquota al 6% per attività di Design e ideazione estetica svolte dalle imprese operanti nei settori tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica, per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari;
  3. Aliquota al 6% per investimenti in innovazione tecnologica. Quest’ultima aliquota sarà maggiorata dal 6 al 10% per investimenti con le seguenti finalità: 4.0 o ecologiche.

Tra le ulteriori novità: si potrà usufruire del credito in 3 rate annuali a seguito di specifica comunicazione al MISE della quale verranno resi noti i dettagli con apposito decreto.

Confermati infine: il CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0, la NUOVA SABATINI e il credito d’imposta per FIERE internazionali e italiane di rilievo internazionale.

In particolare:

  1. Sarà previsto un credito d’imposta per le fiere al 30% della spesa fino all’importo massimo di 60.000,00€.
  2. Il credito d’imposta formazione  4.0 si estenderà alle attività commissionate agli istituti tecnici superiori e non serviranno più gli accordi sindacali prima ritenuti indispensabili.
  3. Per la Nuova Sabatini sarà confermata  la maggiorazione dell’aliquota da 2,75 a 3,575 per i beni  4,0 e verrà aggiunta la previsione della medesima aliquota per gli investimenti green. Inoltre, sarà introdotta una nuova aliquota al 5,5 per gli investimenti delle imprese del  Mezzogiorno.

Se interessato ad ulteriori approfondimenti, non esitare a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *