CORONAVIRUS Bozza DPCM Nuove misure per le imprese

Siamo tutti in trepidante attesa di poter capire cosa verrà varato nel nuovo DPCM in approvazione nelle prossime ore. Ecco le misure più significative, lette dalla bozza:

Quarantena è nuova malattia INPS: con il nuovo DPCM i periodi di quarantena saranno equiparati alla malattia, certificata dal medico curante. Vengono posti a carico dello stato anzichè dell’INPS e datori di lavoro, i costi per i lavoratori privati in malattia.

AMMORTIZZATORI SOCIALI

Cassa integrazione ordinaria con procedura semplificata:

Cassa integrazione in deroga: estesa a tutti i lavoratori dipendenti, anche agricoli, non coperti dalla cig ordinaria e non tutelati dai Fondi di solidarietà. Quest’ultima misura ancora in definizione, varrebbe per tutto lo stop lavorativo ma non più di 9 settimane.

Previsto rafforszamento fondo integrazione salariale.

AIUTI ALLE FAMIGLIE

congedo parentale: 10 giorni per i figli fino a 14 anni;

congedo parentale di 15 giorni se utilizzati in parti uguali da entrambe i genitori;

voucher baby sitter di Euro 600 che salirebbe a Euro 1000 per le famiglie monogenitore, per sanitari e per ricercatori;

bonus per caregiver.

Altra ipotesi quella di un congedo speciale al 30% di 12 giorni per i figli fino a 12 anni (e senza limiti di età per i figli disabili) che salirebbe all’80% per i redditi bassi.

A breve il testo definitivo con le indicazioni operative per attivare le richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *